Crea sito

Tag Archives: Dovera

Home »  Tag: Dovera

FacebookTwitterGoogle+Blogger PostPinterestLinkedInGoogle GmailPrintWhatsAppCondividi con

Mi voglio candidare e fare la lista del PIRLA! È assurdo che un amministratore o una lista risponda ad un cittadino dandogli del “PIRLA”, eppure è così. E un cittadino che deve fare? Denunciare questa amministrazione? Stare zitto? Arrabbiarsi dentro? IO SONO DIVERSO, LO SONO SEMPRE STATO, MI INCAZZO E MI CANDIDO !!! Non so se ci riuscirò, so che il tempo è poco, ho solo 5 giorni per rimettere insieme i temi e le problematiche di cui il Comune di Dovera ha bisogno e, per far questo ho solo bisogno di rispolverare tutte le idee che avevo 15 o 20 anni fa. Già perchè è da questo tempo che il paese è fermo. FARO’ LA LISTA DEL “P”. E “P” sta per pirla, un Pirla che si è stufato di vedere il proprio comune amministrato da persone che non hanno idee per cambiare e dare una nuova faccia a […]

di Silvia Tozzi DOVERA – Nel rispondere all’interrogazione presentata dal capogruppo di minoranza Carlo Viganò, il sindaco Franco Mosetti lunedì in consiglio comunale ci è andato pesante. Viganò aveva chiesto perché non si era andati a gara. L’importo complessivo dei lavori di rifacimento e di adeguamento delle reti fognarie nere del quartiere di via Colombo, quartiere di Roncadello e quartiere a nord di via Lodi, “è di 499.974.36 euro, un importo lavori inferiore per 25 (venticinque) euro dal mezzo milione di euro, per cui è obbligatorio andare a gara, per un intervento complessivo di 725.000 euro”. I lavori sono finanziati per 279.601,35 euro di quota a fondo perduto dalla Stato assegnato dalla Regione Lombardia e c’è un cofinanziamento Ato per l’importo di 371.487,83 euro. “Quindi l’intervento si realizza grazie a contributi di enti terzi, il comune di Dovera mette a disposizione 73.910,82 euro”, aveva spiegato Viganò in sede di presentazione. Mosetti però lo ha gelato: […]

di Silvia Tozzi DOVERA – Il consiglio comunale di Dovera ha finalmente approvato il regolamento relativo la detenzione di cani sul territorio comunale, rinviato lo scorso mese perché l’amministrazione non aveva saputo se accogliere o meno le osservazioni presentate dal capogruppo di minoranza Carlo Viganò. La seduta è stata condotta dal vicesindaco Mirko Signoroni perché il sindaco, Franco Mosetti, dicendo di essere autorità proponente (ma lo era anche nella seduta scorsa, quando era rimasto in sala), ha comunicato non avrebbe potuto partecipare alla discussione. La seduta è così stata presa in mano da Viganò, che di fatto ha illustrato il punto: “Ritiriamo le osservazioni in quanto in conferenza dei capigruppo sono state accolte e si è trovato un accordo. Si è deciso di fare riferimento al regolamento locale igiene per quanto concerne la tipologia e le dimensioni delle cucce, è stato vietato l’esercizio di violenza e coercizione durante l’allevamento, il mettere in atto pratiche […]

di Silvia Tozzi DOVERA – Mercoledì sera durante un’assemblea pubblica in cui l’ha fatta da leone parlando per quasi due ore senza sosta, il sindaco di Dovera Franco Mosetti ha riassunto così le opere che avrebbe dovuto realizzare in questi cinque anni e che non ha fatto. Il polo scolastico, il centro anziani, la tangenziale, la creazione di posti di lavoro e la nuova biblioteca. Saltando di pari passo altre cose non realizzate, come ad esempio la nuova sede delle associazioni a Postino. In ogni caso, su quanto ha ammesso di non aver realizzato ha avuto spiegazioni. Per la scuola, su cui l’amministrazione aveva istituito una specie di tassa di scopo, l’Addizionale Irpef (che nonostante la scuola non si farà, è rimasta), ha spiegato che non vi sono risorse. “Abbiamo un avanzo di 214mila euro, ma non possiamo usarlo”, ha detto. Scordandosi di aggiungere che non lo si può usare da quest’anno, […]

  di Silvia Tozzi DOVERA – Attilio Rossetti capogruppo doverese della Lega Nord, ha accusato l’amministrazione comunale di aver sprecato risorse pubbliche: 350 mila euro per consulenze e incarichi esterni. A Dovera, per esempio, c’è il direttore generale, figura abolita nel 2009, mentre “invece di usare risorse interne agli uffici si ricorre a professionisti esterni”. Per Rossetti l’amministrazione “non vuole ridurre gli sprechi e contenere i tributi locali, ma si vanta di essere la prima amministrazione ad aver fatto richiesta di iscrizione nell’elenco speciale dei giornalisti per il notiziario comunale”. Già in coda a questo articolo di Rossetti sul giornalino comunale il sindaco Franco Mosetti  aveva puntualizzato che il leghista “va a rovistare tra i rifiuti”, dove ha trovato appunto le copie de Il Germoglio buttate via. “La stampa de Il Germoglio è andata a gara per 1800 copie, ma tutte le offerte arrivate, anche quella di chi ha vinto, sono per 2000 copie. […]